L’antimafia non rende liberi i miserabili

Alcuni miserabili sospettano una mia mancanza di vocazione “antimafia”. Beh questa è la mia risposta.

Questa mattina uno sito di presunta sinistra ha dubitato del mio pensiero antimafia e del rispetto che nutro verso le vittime della mafia. Non volendo citarne la fonte, che ritengo più scadente delle finestre popup di un qualsiasi sito di terza categoria, inserisco e dedico un piccolo aforisma:

La mafia rende poveri. L’antimafia dei salotti rende miseri.

A futura memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.