Una firma per Bray

Un appello, petizione, per convincere Massimo Bray a candidarsi alle prossime elezioni amministrative

Lo so, non sono di Roma e forse può sembrare poco interessante occuparsene. Ma Roma è la capitale, anche la mia. Vederla depredata e ammalata mi infastidisce. Ecco perché ho sottoscritto e vi chiedo di sottoscrivere questa petizione per Massimo Bray, perché voglio fare qualcosa.
‪#‎unafirmaperBray‬ #massimobray

Per firmare l’appello clicca qui

La Favorita di Orlando

L’amministrazione Orlando ha deciso di occuparsi del parco della Favorita. Finalmente

Questo è il mio 18° anno di patente, quindi, ritengo di aver maturato la memoria storica sufficiente per poter dire che non avevo mai guidato in una Favorita (parco della) che non fosse la brutta copia di uno scenario triste e sconsolato da porno-noir all’italiana. Il lavoro di questi giorni si vede ed è qualitativamente apprezzabile. Questo è un complimento aperto che mi sento di fare al lavoro dell’amministrazione Orlando, alla sua giunta, a cui non ho mai risparmiato critiche.
Bravi, è un piccolo passo, ma da il senso di un gruppo che lavora nell’interesse della città.

Per ulteriori informazioni clicca qui

Volare oh oh

30 minuti di donna manager all’orecchio e un piccolo sfogo prima di salire a bordo di un aereo di linea

Volare oh oh. Ogni tanto anche a noi semplici capita di viaggiare, di spingerci oltre la barriera di sicurezza dell’aeroporto. Forse perché da tanto non mi trovavo in situazione di partenza oppure perché questa volta viaggiavo da solo, non ho potuto fare a meno di infastidirmi su alcuni comportamenti, che poi ho ricordato essere classici, da viaggiatore.

Ad esempio trovo insopportabile ai controlli di sicurezza il tizio/a che non si organizza per tempo; Cazzo. Lo sai che la cinta suona, che gli stivali te li fanno togliere e che il portatile lo devi mettere nella vaschetta! Allora perché ti fai rimproverare tutte le volte e ci fai perdere decine di minuti inutili dietro di te? Che poi ti puzzano pure i piedi, quindi lavateli.

Superato l’ostacolo dei controlli poi arrivi al tuo gate e ti accorgi che la fila per l’imbarco si è già formata da almeno mezz’ora. Lo capisci dalle smorfie di dolore dei primi della fila. Quelle gambe che continuano ad accavallarsi e lo sguardo fisso al distributore delle bibite. La sofferenza acuta delle “vecchie” che ad un certo punto si lasciano andare sul malcapitato davanti.

A me tocca sempre la donna “manager”, una che racconta i suoi cazzi al mio orecchio. Mi ha gia’ scassato il birriolo quando poi ad un tratto deve pure darmi a parlare di cose che non interesserebbero neppure ai giardinetti. Indossa l’auricolare, ma non comprende che il suo volume supera di gran lunga l’interfono aereoportuale. Uno stress insopportabile.

Nannò con la gnuantieraChe poi sta cosa che appena si entra in aeroporto tutti diventino automaticamente dei professionisti impegnati non la capisco. Li vedi coi maglioni con le palline e le esquadrillas bucate, però si atteggiano da grandi professoroni della neuroscienza, maneggiando disinvolti i loro nokia 3210.

Ma finitela.

Persino i “nannò” con le gnuantiere di cannoli diventano iperprofessionali, un po’ Cannavacciuoli e un po’ equilibristi. Un orgoglio ostentato che manco li avessero fatti loro.

Infine, ma non alla fine, quello che sei terzo in coda per salire e appena aprono i nastri deve superati per forza. Ma picchì? Al massimo arrivi terzo e ci sono ancora 50 cappelliere tutte per te che ci puoi stivare pure te stesso in confezione regalo by Dexter. Non ti capisco.

Dulcis in fundos (come direbbe il nannò), siete adorabili voi che entrate dal lato opposto al vostro posto assegnato. State bloccando tutta la fila arrivando nel senso contrario. Eppure c’era scritto nel biglietto che se avete il posto 2d dovete entrare dalla porta anteriore e se avete 27c dal posteriore. Ma che lo tenete a fare in mano quel biglietto, per tutta la durata del viaggio, cioè da quando uscite di casa fino all’arrivo, se poi non lo leggete?

Chi vuole vincere a Roma e Palermo?

A Roma la destra fa le primarie(!?!) e non si capisce chi vince. A Palermo Orlando comunica di volersi candidare per la sesta volta

Alla fine non ho ancora capito chi cabbaso è il candidato del centrodestra a Roma. Così come non si è capito chi vuole veramente vincere dalle parti della Sinistra, anzi quella un po’ più al centro. Ma ancora più straordinario è il Movimento, che dichiara un complotto dove l’obiettivo non è farli perdere, ma vincere.

Chapeau.

E complimenti a questo punto anche a noi che ci lamentavamo delle primarie patacca di Palermo, dove i candidati erano un ex Europarlamentare (sorella di uno dei magistrati simbolo d’Italia), uno che poi è diventato sottosegretario, una che ci mette sempre la faccia ed un giovane coraggioso, uscito da una costola sudante, di quello che poi è diventato l’attuale, non attualissimo, Sindaco di Palermo. Una competizione divenuta senza avversari e finita pure al doppio turno. Per dire…
Che poi diciamocela tutta, tornerà a vincere pure la sua quinta volta su sei, dato che i concorrenti al momento sono un forzista che vuole candidarsi con l’appoggio della Sinistra e altri due di destra che vogliono, pensate un po’ che assurdità, candidarsi con la destra.
Tu chiamale però, solo se vuoi, ‪#‎elezioni‬

Il filmino del Matrimonio di Natale

Gli amici si fanno grandi e si sposano. Il filmino del matrimonio ed i miei sentiti auguri a Chicca e Andrea

A poche ore dalla fine del loro matrimonio, Chicca e Andrea, diventano protagonisti di uno dei miei soliti “filmini” amatoriali. Con loro è una lunga storia, di affetto e amicizia. Insieme agli sposi, i protagonisti di sempre. Ecco a voi “Il filmino del matrimonio” conclusione di una saga tutta da ridere.

La neve a Palermo

la neve a palermo

Freddo, tanto freddo, anche su Palermo. La neve e la grandine arrivano anche a Mondello

31-12-2014 evento imprevisto, la neve scende anche nei quartieri che lambiscono il mare. A pochi passi da Mondello, dal suo mare, la città si imbianca di un freddo eccezionale.

Il filmino di pasquetta 3: Cruillas Family

Cruillas Family

Quattro anni fa realizzai le riprese di questo filmato. Con comodo, molto comodo, alla fine è arrivato anche a voi

Si conclude la saga delle “arrostite” di pasquetta. Questa volta il gruppo si reca in esterna, presso un terreno appartenuto ad uno di loro nella zona di Cruillas. Accadrà come sempre di tutto, cioè si mangerà a sazietà e si berrà all’infinito.
Il filmato è pubblicato dopo quattro anni di ripensamenti e richieste pressanti.
Alla fine però, quattro anni non sono niente…

Il Filmino Di Pasquetta 3: Cruillas Family from CarmeloDG on Vimeo.

-2 to Vote (Stancheris)

Video amatoriale dal comitato Stancheris.Divertimento in movimento. -2 to vote !

Continua la marcia del comitato di Michela Stancheris verso il voto per il Parlamento Europeo. I ragazzi, non ancora appagati dall’esperienza, vengono colti di sorpresa durante lo svolgimento delle attività elettorali.
L’autore, cioè io, giura che nessun volontario è stato maltrattato durante le riprese di questo filmato.

-2 to Vote from CarmeloDG on Vimeo.

MI MI MI MICHELA STANCHERìS…WE WILL WIN

Ebbene sì. Sono in campo per Michela Stancheris, amica da tanti anni e candidata al Parlamento Europeo in Sicilia

Molte persone non hanno mai avuto la fortuna di partecipare ad una campagna elettorale di quelle che ho fatto io.
Le elezioni sono adrenalina, rabbia, ma anche tanto, tantissimo divertimento. E questo video, realizzato amatorialmente con i ritagli video, recuperati tra i cellulari del comitato elettorale di Michela Stancheris, ne è la dimostrazione.
Giuro e spergiuro che per la realizzazione, nessun volontario è stato maltrattato durante le riprese.